A SEGUITO DELLA PANDEMIA CHE CI HA COSTRETTO A RIMANERE CHIUSI, DESIDERIAMO COMUNICARE AI NOSTRI CLIENTI CHE A BREVE CI DOVREBBERO GIUNGERE NOTIZIE POSITIVE SULLA PROBABILE RIAPERTURA DEI SERVIZI IN AUTOSCUOLA.

AUTOSCUOLA URSO

In esclusiva nella sede della scuola guida in via Panoramica n. 1 (rotonda Annunziata-Panoramica) potete provare il nostro "simulatore di guida" nella versione più moderna e realistica che ci sia in città. La tecnologia ci permette di preparare i nostri allievi grazie alla guida virtuale! Un ottimo strumento propedeutico alla reale guida in auto con i nostri istruttori.

Non perdere l'occasione di una preparazione completa e divertente!

 

LA NOSTRA PISTA PER IL CONSEGUIMENTO DELLE PATENTI A SI TROVA IN LOCALITA' MILAZZO-GIAMMORO.

CLICCA SUL PULSANTE PER VISUALIZZARLA Motorizzazione di Messina

    Home        Autoscuola/News        Patente        Corsi        Consulenza        Esami / Utilities        Contatti/Foto/Storia 
 Autoscuola/News
Autoscuola/News >> Neo Patentati

Neopatentati

Le patenti di guida di categoria A2, A, B1 e B, prevedono limitazioni di velocità e di guida per i primi anni dalla data di superamento dell'esame.

Per neopatentato, si intende una persona che ha conseguito la patente A2, A, B1 o B da meno di 3 anni.
(e dunque, se dopo fa la patente C, non è più considerato neopatentato).

Limiti di velocità
I neopatentati devono osservare dei limiti di velocità particolari. Non possono andare oltre i 100 km/h in autostrada e oltre i 90 km/h sulle strade extraurbane principali (art. 117 Codice della strada) per i primi 3 anni dalla data di conseguimento della patente.

Punti
Se commettono infrazioni che comportano la decurtazione punti, a loro saranno sottratti il doppio dei punti, ad es. la guida con cellulare che ti fa perdere 5 punti, al neopatentato ne fa perdere 5x2=10 (art. 126 bis codice della strada - tabella allegata). Questo obbligo sussiste per i primi 3 anni dalla data di conseguimento.

Limiti di guida
Ai titolari di patente di guida di categoria B conseguita dopo il 9 febbraio 2011, per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara superiore a 55 kW/t. Nel caso di veicoli di categoria M1, ai fini di cui al precedente periodo si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW.

Chi consegue la patente dunque, per un anno deve stare attento a non guidare autoveicoli che hanno una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kw/t.
Nel caso di autoveicoli di categoria M1 (cioè le classiche autovetture) devono stare attenti anche al fatto che non superino la potenza massima di 70 kw.

A chi sono applicabili i limiti dei neopatentati
Le limitazioni dei neopatentati valgono dal conseguimento della patente:

  • in caso di nuova patente italiana
  • in caso di nuova patente rilasciata a seguito di revoca della precedente (tranne se la revoca è avvenuta come sanzione accessoria art. 219 cds)
  • per gli stranieri che hanno convertito la loro patente
  • per i militari che hanno convertito la loro patente

Ad esempio, un conducente russo (o di qualsiasi Paese extra UE) residente in Italia, dopo un anno di residenza, deve convertire la patente in italiana. Nel momento in cui gli viene rilasciata la nuova patente italiana, è considerato anche lui un neopatentato e come tale deve rispettare sia i limiti di guida che i limiti di velocità contenuti nell'art. 117 del CDS.

Le limitazioni non sono applicabili, solo  se i conducenti  pur se neopatentati circolano in italia con patente estera, anche se i conducenti sono italiani.

(fonte www.patente.it)


     Home | Photogallery | News | E-Book | Area riservata
 URSO CONSULENZA AUTOMOBILISTICA - AUTOSCUOLE - V. Della Zecca, 83 Messina (ME) - P.IVA 01682260839 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ®
21/10/2020